Prodotti Assistenza tecnica Assistenza online Cataloghi Referenze Chi siamo Contatti Attualità Lavora con noi
 
  Fiere
  Novità prodotti
Uff. Stampa
    Testi
    Foto
    Press contact
  Reach
 
  

Kaeser aiuta a decorare l’albero di Natale della regina

 

Innovazione in chiave natalizia

pressinfo

Quando quest’anno si accenderanno le luci dell’albero di Natale nel castello di Windsor, il riverbero delle lampadine si rifletterà sulla superficie di speciali palline natalizie: queste, infatti, sono state realizzate in vetro soffiato e decorate con uno stemma coniato da Kaeser Kompressoren.

Coburg, sede della Kaeser, e la famiglia reale britannica sono accomunati da una lunga storia. Albert, il principe consorte della regina Vittoria era un discendente del casato di Sassonia-Coburgo-Gotha, cresciuto nella cittadina della Franconia. Fu proprio lui, nel 1848, a volere il primo albero di Natale alla corte reale inglese, introducendo così quella tradizione tipica della sua regione di origine, che fu poi accolta in tutto il reame.

Quest’anno, il principe ereditario di Sassonia-Coburgo-Gotha, Hubertus, in occasione del 90° compleanno della regina, ha avuto l’idea di donarle un albero di Natale. Del resto, Coburg e la vicina regione della Turingia meridionale sono da sempre rinomate per i loro prodotti natalizi, per i famosi abeti provenienti dai boschi della Franconia e per la secolare tradizione di caratteristiche decorazioni natalizie in vetro soffiato. 

Fedeli alla tradizione, anche le palline per l’albero di Natale della regina hanno dunque qualcosa di speciale. Tutte le 2000 sfere sono in vetro soffiato e in parte fregiate con uno stemma. Per imprimere lo stemma sulle palline, ci sono voluti degli stampi speciali, realizzati appositamente nel centro di formazione Kaeser. “Quando ci è giunta la richiesta, c’è sembrata subito una bella sfida”, ribadisce l’istruttore Thomas Gerber, perché le palline sono ovviamente tonde, mentre i disegni sono normalmente piatti. Nonostante la sfericità, lo stemma doveva apparire uniforme in tutti i punti e oltretutto non disponevamo neppure di modelli e dati da poter eventualmente utilizzare in una macchina CNC. Tutti gli stemmi dovevano, inoltre, essere disegnati a mano. Un compito non certamente semplice, tenuto conto non solo della complessità della raffigurazione plastica ma anche dei tempi di realizzazione alquanto stretti.

Nina Bortenlänger, apprendista designer di prodotti tecnici, ha superato magistralmente la sfida grafica; Matthias Gähde, apprendista meccanico fresatore, ha quindi realizzato gli sbozzi degli stampi e i collaboratori del reparto di costruzione mezzi di produzione ne hanno infine pazientemente sagomato il profilo con l’ausilio di fresatrici a regolazione micrometrica. 

Poiché si trattava di un lavoro di massima precisione, l’esecuzione di ogni singolo pezzo ha richiesto molte ore di applicazione. La riuscita del progetto è stata una grande soddisfazione per tutti i partecipanti e li ha ripagati di tutto l’impegno investito in un’intera settimana di lavoro. Nina Bortenlänger aggiunge: „Era già entusiasmante sapere per chi lo stavamo facendo”. Alla fine l’impegno del team Kaeser è stato pienamente apprezzato. Quando, infatti, i soffiatori di vetro di Lauscha hanno impresso lo stemma sulle palline, hanno espresso tutto il loro apprezzamento per l’ottima esecuzione degli stampi. Una delle sfere stemmate verrà donata personalmente alla famiglia reale e dopo Natale troverà presumibilmente posto all’interno del museo. 

Il 12 novembre l’abete di 13 m ha lasciato Coburg alla volta del castello di Windsor, esattamente una settimana dopo l’albero era già posizionato davanti al castello ed è illuminato ufficialmente durante la „Lighting-Ceremony“. La regina ha scelto espressamente il luogo dove posizionare l’albero, perché la famiglia reale trascorrerà il Natale proprio a Windsor e per l’occasione tutti potranno ammirare l’abete e le palline donati da Coburg. L’albero di Natale ha riscosso un ampio consenso anche trai i numerosi visitatori di Windsor e tra i suoi stessi abitanti. L’abete sarà esposto fino al 6 gennaio e ci auspichiamo che per molti rappresenterà una gioia e anche un motivo per evocare alla memoria la città di Coburg.

Per apporre lo stemma, le palline di vetro soffiato, create a Lauscha, vengono posizionate ancora a caldo nello stampo e poi soffiate ulteriormente.

Per apporre lo stemma, le palline di vetro soffiato, create a Lauscha, vengono posizionate ancora a caldo nello stampo e poi soffiate ulteriormente.

Alla fine anche la sfera con il logo Kaeser ha trovato posto sull’albero.

Buon Natale

 
KAESER home Search Sitemap
Ulteriori informazioni
Documentazione e cataloghi Kaeser
Toolbox

ico_contactContact form

indietro top
Privacy Policy, KAESER COMPRESSORI s.r.l., info.italy@kaeser.com